Il Nuovo Cimento 150, 100, 50 anni fa

Condividi su      
 A. Bettini    28-05-2021     Leggi in PDF

150 anni fa

Padre Angelo Secchi (1818–1878) fu il creatore della spettroscopia astronomica. Dal 1850 al 1878 diresse l'Osservatorio del Collegio Romano. Una delle sue passioni fu il Sole, che studiò tutta la vita sia visivamente, come riassunto qui, sia spettroscopicamente.


Da "Riassunto delle osservazioni sulle protuberanze solari e la loro distribuzione, fatte all'osservatorio del Collegio Romano" di P. A. Secchi, Il Nuovo Cimento, Serie II, Tomo V (1871) 109.

Lo scopo di queste osservazioni essendo d’investigare qual relazione vi fosse tra le macchie, le facole e le protuberanze, a tal'uopo si cominciava l'osservazione dal fare un disegno preciso, quanto fosse possibile, delle macchie e delle facole. Questo disegno veniva eseguito col metodo da noi usato da ormai 15 anni, cioè proiettando su di una carta bianca stirata sopra una tavola l'immagine solare formata per proiezione mediate l’equatoriale Cauchoix di 6 pollici di apertura.



L'archivio storico de Il Nuovo Cimento è disponibile per i Soci SIF attraverso l'Area Soci.


Alessandro Bettini – Professore emerito presso l'Università di Padova, fisico sperimentale di particelle elementari, ha condotto e diretto esperimenti al CERN e LNGS. È autore di più di 200 pubblicazioni scientifiche e di volumi di fisica generale e particelle elementari e per il pubblico. È socio dell'Accademia Galileiana di Scienze Lettere e Arti, della SIF, di cui è stato vicepresidente, e fellow dell'EPS.