Iscrizione alla SIF gratuita per i neolaureati

Condividi su      
 A. Marino    30-01-2024     Leggi in PDF

Iniziamo con lo sfatare quella che oggi si direbbe una fake news: la Società Italiana di Fisica non è accessibile solo a fisici e fisiche con una già conclamata carriera scientifica. Sì, è fortunatamente fatta anche da persone con una carriera ormai consolidata, spesso premiata e prestigiosa. Ma la SIF è soprattutto una società giovane, nonostante i suoi 125 anni e più. Ci sono due dati che supportano questa analisi. Al 109° Congresso Nazionale tenutosi a settembre 2023 a Fisciano (Salerno), il 60% delle comunicazioni era presentata da fisici e fisiche con meno di 40 anni. Inoltre, quasi il 20% dei nostri soci ha un'età compresa tra i 24 e i 30 anni, associabile alle fasi della carriera della laurea magistrale e del dottorato: dato confrontabile con il numero di iscritti nella fascia 51-60, che è la più popolata se non consideriamo i soci con più di 60 anni.

Distribuzione delle età dei soci della Società Italiana di Fisica nell'anno 2023. Nota: per il 3% dei soci, per motivi storici, non è registrato il dato dell'età.

Questo è il risultato delle tante iniziative che negli ultimi decenni hanno reso la SIF una delle società scientifiche a livello internazionale con la maggiore attenzione nei confronti dei giovani: premi a loro dedicati, sia alla carriera che alla partecipazione al Congresso Annuale (che prevede anche una Sezione Giovani); la possibilità di pubblicare su riviste indicizzate; quote associative calmieriate e, negli ultimi anni, anche bandi per la realizzazione di iniziative speciali come quelle della Giornata della Luce.

Nel 2011, ormai tredici anni fa, la Società ha lanciato una nuova categoria di membri: i soci invitati. Ai neolaureati triennali in Fisica è concessa una preassociazione a titolo gratuito per due anni, per dar loro la possibilità di partecipare alle attività della SIF e godere dei benefici dell'iscrizione durante il periodo degli studi magistrali. Per potersi iscrivere è sufficiente andare su questo link e seguire una semplice procedura. Una volta terminati i due anni, si ha la possibilità di rimanere socio con la quota minima di iscrizione. Questa iniziativa non nasce dal semplice interesse di coinvolgere i giovani, ma cerca di valorizzare un aspetto che è molto importante per una Società come la nostra, che è il valore della fidelizzazione. I dati del 2023 mostrano che il 17% dei nostri soci è regolarmente iscritto da più di 10 anni, l'8% da più di 20 anni e ben il 23% da più di 30 anni.

Complessivamente quasi il 50% dei nostri soci ha una fedeltà decennale verso la SIF. E questo è uno dei tanti motivi per cui la SIF è una Società solida.

Iniziative come quella dei soci invitati hanno due scopi, ovviamente oltre a quello di incrementare il numero di soci giovani della SIF. Il primo è permettere ai giovani di essere conosciuti tra le nuove leve e fare in modo che entrino in contatto con la SIF già nelle prime fasi della loro carriera: tutti i presidenti dei corsi di laurea e i direttori di dipartimento ricevono periodicamente un e-mail con l'invito a promuovere l'iniziativa tra i loro studenti. Il secondo è appunto gettare le basi della fedeltà: i migliori soci sono quelli fedeli negli anni, e non per quella quota che gentilmente rinnovano ogni anno e di cui siamo grati. Bensì perché i soci fedeli sono quelli più attivi, quelli che riempiono la nostra società di contenuti scientifici, come la loro ricerca, eventi di promozione della cultura, articoli scientifici e tanti altri contenuti.

Se hai letto questa pillola fino alla fine, dacci ancora cinque minuti del tuo tempo e rigira queste informazioni ai neolaureati in Fisica che conosci. Aiuterai la SIF a crescere, e alla prossima generazione di fisici e fisiche un'opportunità di entrare nel mondo SIF.


Antigone Marino – Ricercatrice dell'Istituto di Scienze Applicate e Sistemi Intelligenti del CNR, presso il Dipartimento di Fisica dell'Università di Napoli Federico II, coordina le attività del laboratorio di Ottica della Soft Matter. È Consigliere della SIF, Direttore del Board of Directors della OSA Foundation e Presidente dell'Italian IEEE Photonics Society.