Giornale di Fisica Vol. 64 N. 4

Condividi su      
     28-02-2024     Leggi in PDF

È online il quarto numero del Vol. 64 del 2023.

Accanto ai lavori "Eliocentrismo e fasi planetarie" (Sergio Giudici), "Missione ALSOS, Farm Hall e le lettere di Bohr a Heisenberg" (Giorgio Benedek), "Teaching Electromagnetism in elementary physics or upper high schools courses" (Biagio Buonaura, Giuseppe Giuliani), "Premio Nobel per la Fisica 2023 alla scienza degli attosecondi" (Sandro De Silvestri), "α, β, γ: 75 anni di nucleosintesi" (Alessandro Bettini), si segnala l'articolo di Alessandro Bettini

The roots of the equivalence principle

Una grande scoperta di Galilei fu che l'accelerazione nella caduta libera, cioè sotto l'azione della sola forza di gravità, è indipendente dalla massa e dalla costituzione dei corpi, ciò che oggi chiamiamo principio di equivalenza. Dimostrò, in linguaggio moderno, l'equivalenza tra massa inerziale e gravitazionale, prima ancora che il concetto di massa fosse chiaramente stabilito, con precisione del per mille sperimentando con pendoli. Newton ne estese la validità a corpi cosmici usando i satelliti di Giove, ciò che oggi si dice, dimenticandolo, effetto Nordtvedt. Non dichiarò il calcolo, ma una semplice ipotesi di quale possa essere stato è qui presentata.