Light & Life: un mondo di luce

Condividi su      
G.C. Righini   29-07-2015    Leggi in PDF
Microscopia di fluorescenza di una cellula biologica: DNA (blu), mitocondri (rosso) e citoscheletro (verde). (Credits: Paolo Bianchini, Diaspro Lab).

"La luce della scienza cerco e ‘l beneficio": questa frase, variamente attribuita a Leonardo da Vinci o a Galileo Galilei, si adatta bene a descrivere, almeno in parte, gli obiettivi e i contenuti del Simposio Light & Life, tenuto con grande successo nei giorni 21 e 22 luglio nella prestigiosa cornice di Villa Monastero (Varenna).

Se poi abbreviamo la frase (La luce cerco e ‘l beneficio), si passa dalla metafora alla reale descrizione di quanto è stato discusso nelle due giornate. Infatti le relazioni presentate da esperti italiani e stranieri (fra questi Robert A. Lieberman, President Elect della SPIE – International Society for Optics & Photonics), e che saranno presto disponibili sul sito web della SIF, hanno abbracciato molti settori della ricerca fondamentale e applicata basata sulle sorgenti di luce (dal Sole alle comuni lampadine, dai laser di altissima potenza ai sincrotroni) e sui loro effetti (nelle tecniche di indagine, come la microscopia e la sensoristica, ma anche direttamente sui processi biologici).

"Luce" è stata naturalmente interpretata nel suo significato più vasto, da un estremo all’altro dello spettro elettromagnetico, dalle onde radio fino ai raggi X e ai raggi gamma. E così si è parlato anche di radiotelescopi, di astronomia X e γ, di cosmologia e di materia oscura. Tra i temi più esotici trattati si può citare l'analisi composizionale con tecniche di fluorescenza a raggi X di materia interstellare raccolta nella missione Stardust della NASA, mentre molto "terrena" ma interessantissima è stata la presentazione sui processi di fotosintesi nelle piante e sugli obiettivi che la ricerca biochimica può darsi in questo settore.

Il Simposio è stato interamente trasmesso in live streaming grazie all'INFN Multimedia Group. Promosso dalla SIF in collaborazione con varie Società nazionali e internazionali, in particolare con SAIt (Società Astronomica Italiana), SILS (Società Italiana Luce di Sincrotrone) e SIOF (Società Italiana di Ottica e Fotonica), il Simposio aveva l'obiettivo di celebrare l'Anno Internazionale della Luce (IYL 2015), ricollegandosi idealmente ad altri due eventi già organizzati dalla SIF: la giornata Passion for Light, tenuta a Villa Monastero nel settembre 2011, in collaborazione con la European Physical Society (EPS), e la cerimonia inaugurale dell'IYL 2015 in Italia, svoltasi a Torino nel gennaio 2015, in collaborazione con l'Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica (INRIM).

comments powered by Disqus