La Notte Europea dei Ricercatori compie 10 anni

Condividi su      
B. Guerzoni   26-10-2015    Leggi in PDF

Lo scorso 25 settembre si è tenuta la decima edizione della Notte Europea dei Ricercatori. Dal 2005, l'ultimo venerdì di settembre l'Europa si coordina per organizzare in centinaia di città spettacoli, laboratori, giochi, dibattiti, visite guidate a laboratori normalmente chiusi al pubblico per dare la possibilità a bambini ed adulti di entrare in contatto diretto con il mondo della ricerca divertendosi. Unica abilità richiesta è la curiosità.

Quest'anno il grande evento ha toccato 280 città europee coinvolgendo più di un milione di persone. Le manifestazioni sono sostenute dalla Commissione Europea nell'ambito del Marie Skłodowska-Curie Actions, un programma dell’ Unione Europea che ha la finalità di accrescere l'attività scientifica dei ricercatori in Europa. Anche l'Italia è stata protagonista dell'evento con 4 progetti (SHARPER, DREAMS, TRACKS, PARTY DON'T STOP) che hanno coinvolto ben 22 città, da Biella a Bari, da Milano a Catania con numerose iniziative. Centinaia di ricercatori che lavorano nelle più disparate discipline hanno cercato di spiegare al grande pubblico, utilizzando tecnologie interattive, i segreti della robotica, della nanotecnologia, del cielo, degli oceani profondi, della meteorologia, della fisica fondamentale e di tanto altro ancora per dimostrare come la ricerca abbia in effetti un impatto diretto sulla nostra vita quotidiana.

Anche l'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) ha collaborato all'evento partecipando al progetto nazionale DREAMS, coordinato dall'associazione Frascati Scienza, e che ha visto coinvolte diverse città italiane (Frascati, Roma, Trieste, Milano, Pavia, Bologna, Ferrara, Pisa, Bari e Cagliari) con l'obiettivo di creare occasioni di incontro tra ricercatori e cittadini per diffondere la cultura scientifica e la conoscenza delle professioni della ricerca in un contesto informale e stimolante. Obiettivo certamente raggiunto, considerando anche il grande successo di pubblico che questa edizione ha riscosso.

comments powered by Disqus