Approvato al Senato l'emendamento per l'Ordine Professionale dei Fisici

L. Cifarelli, S. Croci   30-05-2016    Leggi in PDF

Il 24 maggio l'emendamento 4.0.200 (Ordinamento delle Professioni di Chimico e Fisico) del disegno di legge "Lorenzin" (DDL 1324) è stato approvato al Senato modificando il Consiglio Nazionale dei Chimici (CNC) in Federazione Nazionale degli Ordini dei Chimici e dei Fisici. L'emendamento proposto dalla relatrice Senatrice Emilia Grazia De Biasi è stato votato con 179 voti favorevoli, 1 contrario e 48 astenuti. Il DDL a questo punto farà un passaggio obbligatorio alla Camera.

È con grande entusiasmo che la SIF dà questa notizia, si tratta di un primo passo concreto e necessario nella direzione del riconoscimento dell’Ordine, che vedrà la luce al momento dell’approvazione definitiva del DDL da entrambe le Camere.

È istruttivo ripercorrere le tappe di questo lungo lavoro che la SIF ha portato avanti da almeno dieci anni, insieme ad altre Società e Associazioni, e che finalmente ha dato un risultato senza precedenti.

È il 2006 quando la SIF attraverso un sondaggio verifica l'interesse della comunità dei fisici per l'istituzione di un Albo Professionale a seguito del quale, nel 2007, è avanzata una proposta d'istituzione dell'Albo che viene inviata ai Ministri competenti e ai Presidenti delle Commissioni di Giustizia di Camera e Senato, senza però alcun esito.

Nel 2008 la SIF promuove la costituzione di un gruppo di lavoro per la Professione Fisico, a cui partecipano: l'Associazione Italiana di Fisica Medica (AIFM), l'Associazione Geofisica Italiana (AGI), l'Associazione Italiana di Archeometria (AIAr), l'Associazione Nazionale Professionale Esperti Qualificati in Radioprotezione (ANPEQ), la Società Chimica Italiana (SCI) e il Consiglio Universitario Nazionale (CUN). È in quest'occasione che sulla base delle indubbie affinità, emergono i presupposti per un ingresso paritetico dei fisici in un Ordine Professionale già consolidato, quale quello dei chimici.

Partendo dall'idea che l'esistente "Ordine dei Chimici" potrebbe di fatto trasformarsi in un "Ordine dei Chimici e dei Fisici" e in un'ottica generale di riorganizzazione e accorpamento degli Ordini, dal 2008 al 2010 la SIF lavora costantemente con il CNC per arrivare alla stesura della bozza di un disegno di legge riguardante un Ordine Professionale dei Chimici e dei Fisici. Tale lavoro si completa alla fine del 2010, a seguito di un'ulteriore revisione che accoglie le modifiche e i suggerimenti delle parti coinvolte. Tuttavia l’instabile situazione politica blocca un possibile iter legislativo.

A giugno del 2014 emerge una nuova inaspettata opportunità a seguito della possibilità che la vigilanza su alcuni Ordini, tra cui quello dei Chimici, passi al Ministero della Salute. È in quel momento che, presso tale Ministero, la SIF ha un incontro con il Dr. Giovanni Leonardi, al vertice della Direzione Generale delle professioni sanitarie e delle risorse umane del Servizio Sanitario Nazionale. Oggetto specifico dell'incontro è l'opportunità che un Ordine Professionale dei Chimici e dei Fisici sia inserito nel DDL Lorenzin.

A seguito di quest'incontro la SIF ha un'audizione presso la Commissione XII del Senato e, grazie anche all'azione di altre associazioni tra cui l'AIFM, viene finalmente approvato l'emendamento 4.0.200 nel DDL Lorenzin per la costituzione della "Federazione Nazionale degli Ordini dei Chimici e dei Fisici".

Con l'approvazione di questo emendamento per la prima volta si può davvero sperare di raggiungere la meta!


Luisa Cifarelli
Presidente SIF

Simonetta Croci
Consigliere SIF


comments powered by Disqus