Elezioni SIF: il successo del voto elettronico

Condividi su      
M. Bellacosa, S. De Pasquale   23-12-2016    Leggi in PDF

Con la decisione di modificare il proprio Regolamento Elettorale – approvato dall'Assemblea Generale dei Soci il 22 settembre 2015 in occasione del 101° Congresso Nazionale della Società, a Roma , e nel quale si prevede, per la prima volta, l'introduzione del sistema di voto elettronico per l'elezione delle cariche sociali – la Società Italiana di Fisica (SIF) ha avviato un cambiamento importante nel processo di selezione dei propri organi direttivi e di rappresentanza. Un cambiamento volto a semplificare, grazie alle tecnologie informatiche, le consultazioni e a favorire la più ampia partecipazione, con uno sguardo anche alle giovani generazioni di Soci che negli ultimi anni hanno aderito alla SIF.

Per provvedere all'attuazione della procedura di voto elettronico la SIF ha attivato, a partire da marzo 2016, un gruppo di lavoro con la supervisione di un membro del Consiglio che, come prima valutazione, ha scelto di progettare e sviluppare autonomamente, con l'ausilio del servizio informatico della SIF, una propria piattaforma di voto telematico senza ricorrere a servizi commerciali.

In piena aderenza ai requisiti formali delle piattaforme di e-voting, il sistema è stato realizzato assumendo come vincolanti i seguenti criteri:

– accessibilità universale da qualsiasi dispositivo remoto (pc, smartphone e tablet) dotato di connessione a Internet e browser web;
– interfaccia web navigabile per esprimere le preferenze, verificarne la corrispondenza a video e procedere alla trasmissione della scheda elettronica compilata solo previa conferma dell'utente;
– segretezza del voto, tramite la costituzione di un apposito spazio virtuale accessibile con autenticazione attraverso credenziali personali generate ad hoc e univocamente recuperabili;
– sicurezza e integrità del voto, cioè crittazione dei dati e periodica archiviazione di backup (due volte al giorno) delle basi di dati;
– separazione delle basi di dati per i voti e per i votanti al fine di evitare un tracciamento delle relazioni intercorrenti tra il singolo votante e il voto espresso;
– impossibilità di accessi multipli da parte degli utenti, cioè la registrazione del voto estingue la possibilità di accesso alla piattaforma online per ciascun socio.

La piattaforma è stata realizzata con codice PHP e con base dati PostgreSQL, e rilasciata online attraverso il web-server Apache della SIF a partire dalle ore 10:00 del 18 agosto 2016, fino alle ore 9:59 del 28 settembre 2016. Inoltre, dalle ore 10:00 del 28 settembre fino alle ore 12:00 del 30 settembre, l'utilizzo del sistema è stato consentito solo attraverso specifiche postazioni allestite nella sede del Congresso Nazionale SIF a Padova, con un opportuno controllo degli accessi "lato server" (direttiva Apache Deny/Allow).

La partecipazione al voto è stata molto soddisfacente, sicuramente superiore a quelle ottenute da altre Società di Fisica estere in analoghe occasioni. Sono stati, infatti, 507 i soci (circa il 40% dell'elettorato attivo) che hanno espresso il voto fin dal primo giorno. Per tutta la finestra elettorale la partecipazione giornaliera media è stata di una decina di votanti, anche nei fine settimana. Tutti i votanti, tranne in un caso, hanno optato per il voto diretto rinunciando all'opzione del voto in delega. L'esito della consultazione è stato acquisito alla chiusura del Seggio dalla Commissione Elettorale che ha ratificato il risultato.

Occorre registrare, infine, che durante le operazioni di voto non si sono verificati né interruzioni del servizio né tentativi di accesso non autorizzato, né i votanti hanno segnalato problemi o incongruenze sistemiche. Tutti elementi che confermano ex post la piena operatività del sistema di voto e la consapevole e attenta partecipazione dei Soci alla vita sociale della Società.

Che sia un buon auspicio per il nuovo Consiglio, il primo eletto telematicamente nella storia secolare della SIF.

comments powered by Disqus