Nuove azioni OCSE su educazione e competenze

A. Bettini   30-10-2017    Leggi in PDF

Il 5 ottobre c'è stato il lancio dello studio dell'OCSE Skills Strategy for Italy: Diagnostic Report da parte di Angel Gurría, Segretario Generale dell'Organizzazione, in un evento a Roma, in presenza del Ministro Padoan. Il discorso di Gurría si trova a questo link in forma scritta.

L'azione National Skills Strategies sviluppata dall'OCSE, in collaborazione con alcuni Paesi membri, ha il fine di rafforzare le loro competenze "per mezzo dello sviluppo coerente, dell’attivazione e dell’uso efficace di competenze per promuovere la prosperità economica e la coesione sociale". L'azione comprende una fase diagnostica, volta a raggiungere una profonda e condivisa comprensione delle sfide, e una fase di azione, con suggerimenti per far avvenire le riforme. La stampa nazionale ne ha già riferito. Gli articoli tuttavia, non sono sempre obiettivi e non sempre riportano fedelmente le frasi del rapporto. Chi è interessato a leggere l'originale trova qui il testo completo, di quasi 180 pagine, e qui la sua sintesi in lingua italiana.

Il rapporto sviluppa cinque punti:
– l'Italia ha bisogno di definire rapidamente una strategia di sviluppo delle competenze che promuova lo sviluppo in tutto il territorio nazionale;
– per migliorare, l'Italia dovrà investire sia sull’offerta sia sulla domanda di competenze;
–l'Italia deve migliorare l'allineamento tra domanda e offerta di competenze;
–l'Italia ha varato un ambizioso pacchetto di riforme per sostenere la crescita – ma stanno emergendo alcune sfide riguardo la loro implementazione;
– un approccio strategico e coordinato alle politiche sulle competenze è necessario per migliorare i risultati.

Due altre azioni dell’Organizzazione possono interessare in quest'ambito.

La prima, Education at a Glance: OECD Indicators, è un'autorevole fonte di informazioni sullo stato dell'educazione nel mondo. Con più di 125 diagrammi e 145 tabelle presentate nella pubblicazione e molti più dati disponibili nel database, Education at a Glance 2017 dà informazioni sui risultati delle istituzioni di educazione, l'impatto dell'apprendimento nei diversi Paesi, le risorse umane ed economiche investite nell'educazione, l'accesso, partecipazione e progredire nell'educazione, e l'ambiente dell'apprendimento e organizzazione delle scuole. Un'analisi dettagliata a livello internazionale nel rapporto Handbook for Internationally Comparative Education Statistics fornisce un prezioso strumento di confronto.

La seconda è il lancio di una comunità online di insegnanti su scala mondiale. Secondo quanto affermato dall'OCSE, la comunità si può usare per:
– accedere a contenuti esclusivi, brevi e di facile uso sulle migliori pratiche di insegnamento a livello mondiale su base settimanale;
–confrontarsi direttamente con esperti OCSE e ottenere dati su insegnamento e apprendimento;
–costruire una propria rete e connettersi con altri insegnanti al di fuori della propria scuola, del proprio stato o paese per scambiare idee e suggerimenti, e risparmiare sul tempo di accesso a rilevanti risorse e strumenti educativi.

Va controllato se questo nuovo strumento sia effettivamente utile. Chi interessato può visitare il sito dell'OCSE Teacher Community, destinato a insegnanti, studenti e genitori.


New OECD actions on education and skills

On the 5th October, the results of a study of the OECD on Skills Strategy for Italy: Diagnostic Report was launched by Angel Gurría, OECD Secretary General, in a meeting in Rome in the presence of Minister Padoan. The address of Gurría, in written form, can be found at this link.

The OECD National Skills Strategies action, developed in collaboration with some member Countries, aims to strengthen their skills systems “through the coherent development, activation and effective use of skills to promote economic prosperity and social cohesion”. The action includes a diagnostic phase, aiming at reaching a deep, shared understanding of the challenge, and an action phase, with suggestions to make reforms happening. The Italian press has already reported on the contents of the report. These articles, however, are not unbiased and the quoted sentences from the report not always exact. Who is interested in the original document can find here the, almost 180-page long, full report for Italy and here its executive summary.

The report develops five points:
– Italy needs to take prompt action to bolster growth and improve people’s skills across the country; 
–making progress will require Italy to boost both its supply of, and demand for, skills; 
–Italy must improve the alignment between skills demand and supply; 
–Italy has launched a number of ambitious reforms to boost growth but some implementation challenges lie ahead; 
–a strategic and co-ordinated approach to skills policies is needed to improve outcomes. 

Two more actions of the Organisation may be interesting in the same framework.

The first one, Education at a Glance: OECD Indicators, is the authoritative source for information on the state of education around the world. With more than 125 charts and 145 tables included in the publication and much more data available on the educational database, Education at a Glance 2017 provides information on the output of educational institutions; the impact of learning across countries; the financial and human resources invested in education; access, participation and progression in education; and the learning environment and organisation of schools. A detailed anaysis at the international level can be found in the report Handbook for Internationally Comparative Education Statistics providing a valuable instrument of comparison.

The second one is the launch of an online community of teachers worldwide. As stated by the OECD, this free access community can be used to:
– access exclusive, short, easy-to-use content on global teaching best practice on a weekly basis;
– engage directly with OECD experts and get data on teaching and learning methods;
– build your network and connect with other teachers outside your school, your state, your country to share ideas and tips, and save yourself time access relevant educational resources and tools.

The usefulness of this new tool should be checked. Whoever is interested can visit the website OECD Teacher Community, meant for teachers, students and parents.

comments powered by Disqus