Novità dall'OCSE sugli indici scientifici e tecnologici

A. Bettini   30-04-2018    Leggi in PDF

OCSE. Novità sugli indici scientifici e tecnologici

L'OCSE ha rilasciato in marzo l'ultimo aggiornamento delle sue stime basate sui suoi Main Science and Technology Indicators (disponibili fino al 2016). Si possono consultare on-line i grafici e le tabelle che mostrano l'evoluzione negli anni degli indici nelle differenti aree del mondo e anche dei singoli Paesi (sia OCSE, sia no). Vi si trovano anche collegamenti alle pagine contenenti informazioni di dettaglio. L'OCSE riassume come segue il confronto con il 2015.

"Gli ultimi dati disponibili mostrano che l'intensità di R&D, ossia la spesa per R&D in termini di percentuale del Prodotto Interno Lordo (PIL), nei Paesi OCSE è rimasta stabile al 2.4% nel 2016. Israele e Corea hanno continuato ad avere le più alte intensità di R&D, 4.25% e 4.24% rispettivamente. L'intensità di R&D nell'area UE è diminuita leggermente, dal 1.96% nel 2015 al 1.94% nel 2016, è rimasta stabile al 2.7% negli USA, ed è diminuita per il secondo anno consecutivo in Giappone, ora al 3.1%. Nel frattempo, la Cina ha continuato a salire, raggiungendo il 2.12% nel 2016". Inoltre, "Nell’OCSE, gli stanziamenti governativi per R&D sono cresciuti (in termini reali PPP, ossia in seguito all’applicazione di fattori di conversione delle valute normalizzati per equalizzare i poteri d’acquisto dei diversi Paesi), del 2.5% nel 2016, dopo un lungo periodo di declino dei bilanci per R&D; ciò nonostante, questi rimangono inferiori del 8% rispetto al loro livello nel 2009, essendo diminuiti del 10% nel periodo sino al 2015".

Scopri di più

Main Science and Technology Indicators from OECD

OECD has released in March its latest update of its estimates based on its Main Science and Technology Indicators (up to 2016). The tables and the diagrams can be read on-line showing the evolution of the usual indicators in the years, both in the different world Regions and in the single Countries (both OECD and not). Links to the pages with useful supplementary information are also found. The OECD summarises the changes from 2015 to 2016 as follows.

“The latest available data show that R&D intensity - expenditure on R&D as a percentage of Gross Domestic Product (GDP) - across OECD countries remained stable at 2.4% in 2016. Israel and Korea continued to have the highest R&D intensities, 4.25% and 4.24% respectively. R&D intensity in the EU area fell slightly from 1.96% in 2015 to 1.94% in 2016, remained stable at 2.7% in the United States, and declined for a second successive year in Japan to 3.1%. Meanwhile, China continued its steady increase, reaching 2.12% in 2016”.

Moreover, “In the OECD, government budget allocations for R&D increased (in real PPP terms, i.e. after the application of rates of currency conversion that equalize the purchasing power of different currencies) by 2.5% in 2016, after a long period of declining R&D budgets; nevertheless, they remain 8% below their 2009 level, having fallen by 10% in the period up to 2015”.

Learn more about
comments powered by Disqus