The Paston Treasure: un dipinto enigmatico svelato dai raggi X

C. Caliri, F.P. Romano   31-07-2018    Leggi in PDF
© INFN-LNS e © Norfolk Museums Service
"The Paston Treasure" è uno dei dipinti più enigmatici della pittura occidentale del XVI secolo ed è uno dei principali capolavori per la storia dell’arte inglese. Il dipinto fu commissionato nel 1670 da Sir William Paston a un importante pittore fiammingo del quale non si è ancora riusciti a stabilire l'identità. Il dipinto documenta le ricchezze che la nobile famiglia inglese accumulava durante i viaggi d'affari in giro per il mondo. Tuttavia l'opera è anche ricca di simbolismi (come la candela che si consuma o l'orologio che segna il trascorrere del tempo) che ricordano la caducità dei beni materiali e la fragilità della vita. Probabilmente, Sir Willam Paston ha richiesto all'artista di includere questi simboli nel dipinto per celebrare la figlia Mary morta prematuramente durante gli anni della realizzazione dell'opera.

Nel 2016 i ricercatori del gruppo LANDIS del CNR e dell'INFN di Catania hanno utilizzato un innovativo scanner mobile a XRF (X-ray Fluorescence) da loro ideato per svelare i dettagli nascosti sotto la superfice visibile del dipinto. Lo scanner, chiamato LANDIS-X, opera in tecnologia real-time e permette di analizzare in modo non distruttivo grandi superfici pittoriche in tempi rapidissimi (la velocità di scansione è pari a 100 mm/s) e con una risoluzione spaziale molto elevata (fino a 50 micron).

Lo scanner utilizza un fascio di raggi X di dimensioni micrometriche per "spazzolare" in modo continuo la superfice delle opere dipinte. La fluorescenza X emessa durante la scansione dagli elementi chimici presenti nell'opera viene analizzata in tempo reale, al fine di fornire "dal vivo" a studiosi e operatori dei beni culturali (conservatori, storici dell'arte, archeologi) le immagini dei pigmenti sul supporto pittorico. LANDIS-X è un sistema complesso operante secondo i principi della meccatronica, ma fornisce un risultato di facile e immediata interpretazione anche per i non addetti ai lavori.

Le misure su "The Paston Treasure" (245x165 cm2) sono state condotte presso il Norwich Castle Museum (Regno Unito) e hanno fornito preziose informazioni sulla tavolozza dei pigmenti utilizzata dell'artista, sulla sua tecnica pittorica e sullo stato di conservazione del dipinto. Le misure hanno anche svelato alcuni dettagli non visibili sulla superfice dell'opera. Una figura femminile, dipinta in un primo momento dall'artista e poi ricoperta dall'orologio a parete, è emersa durante le misure. Grazie al potere penetrante dei raggi X e alle proprietà multispettrali della tecnica XRF a scansione, si è riusciti ad evidenziare i dettagli del voto della donna, la sua acconciature e la tipologia del suo abbigliamento.

Gli storici dell'arte inglesi hanno riconosciuto nella donna Lady Margaret Paston - la moglie di Sir William Paston - dipinta in un primo momento insieme alla figlia Mary. La morte prematura di Mary ha condotto l'artista a cambiare la composizione pittorica del quadro, arricchendola di simbologie e donandole un alone di mistero.

comments powered by Disqus